ZUCCHERO E ZOLFO: ALLEATI CONTRO I VIRUS!

Uno studio pubblicato su “Science Advances” da ricercatori dell’Università di Ginevra, dell’Università di Manchester e del Politecnico di Losanna, ha dimostrato come alcuni composti dello zolfo aggiunti a molecole derivate dal glucosio, le ciclodestrine, siano in grado di distruggere diversi ceppi virali.

Il principale limite nella lotta contro i virus è rappresentato dal fatto che i farmaci antivirali oggi attivi non portano alla morte del virus ma ne arrestano solo la crescita. Questo fa sì, quindi, che il virus possa ripresentarsi in futuro, oppure possa mutare e pertanto diventare resistente ai farmaci. Un altro aspetto da non sottovalutare inoltre è la potenziale tossicità della maggior parte degli antivirali oggi in commercio.

Lo scopo della ricerca quindi è quello di trovare molecole ad azione virucida che siano il meno tossiche possibile per l’organismo umano.

Tale risultato sembra essere stato raggiunto, almeno in vitro, dall’associazione di composti dello zolfo e ciclodestrine, che hanno dimostrato di avere un effetto virucida irreversibile. Nello specifico i virus vengono attratti dalla superficie delle ciclodestrine, per poi essere degradati dai composti dello zolfo.

Il principale vantaggio di tale scoperta è legato alla biocompatibilità di queste molecole che non solo sono indenni da meccanismi di resistenza, ma soprattutto non sono tossiche per l’uomo.

Si tratta quindi di una vera e propria rivoluzione della medicina moderna che si è già dimostrata efficace contro il virus dell’epatite C, l’HIV, il Dengue, l’Herpes simplex e lo Zika offrendo magari nuove possibilità alla lotta contro il Coronavirus (2019-nCov).

Dott. Andrea Liguori

Dott.ssa Chiara Caridi

Precedente Coronavirus: primo italiano contagiato! Successivo Allergico alle arachidi? Approvato un nuovo farmaco.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.